Ai gatti piace mangiare così

Anche gli animali hanno degli alimenti preferiti. La dieta dei nostri amici a quattro zampe, oltre all’età e al peso, deve infatti tener conto anche dei personali gusti. Per questo motivo, è molto importante capire quali cibi vengono prediletti da ogni gatto.

I gatti sono animali che variano le proprie preferenze in fatto di cibi a seconda di una serie di fattori. L’esperienza di ogni esemplare sarà diversa, in quanto influenzata dall’alimentazione ricevuta da cucciolo, dallo svezzamento e dalla sua età. Inoltre, è bene ricordare che ogni gatto inizialmente si mostrerà diffidente nei confronti di nuovi cibi, e di conseguenza andrà a categorizzarli.

Proprio come noi esseri umani, anche i gatti non amano mangiare sempre lo stesso alimento. Quando parliamo del cosiddetto “effetto monotonia“, stiamo infatti facendo riferimento a quel comportamento che porta il gatto che si nutre sempre dei soliti cibi a cercare altro.

Nel caso degli animali, non si tratta propriamente di noia, quanto di un meccanismo naturale di bilanciamento dietetico, che spinge il micio e cercare di cibarsi delle sostanze nutritive che più scarseggiano nella sua dieta.

Le preferenze dei gatti

Molto importante è poi il gusto percepito dall’animale, poiché dobbiamo ricordare che i gatti percepiscono tutti i gusti tranne il dolce, probabilmente per un fatto di evoluzione, mentre l’amaro viene da loro avvertito in maniera molto più accentuata, generando disgusto e rifiuto.

I gatti hanno, quindi, dei cibi preferiti che possiamo raggruppare in una serie di categorie facilmente reperibili negli alimenti creati appositamente per loro.

Carni e latticini per gatti

La carne, e quindi le proteine animali, costituisce un alimento fondamentale per ogni micio. Va consumata cotta, al fine di scongiurare la comparsa di parassiti intestinali o batteri, e può essere servita sotto forma di: carne lessa o prosciuttoscatolette, quindi la classica carne in scatola in bocconcini di tacchino, pollo o manzo; paté, una particolare forma di pappa pressata e molto apprezzata; pesce, che troviamo confezionato in scatola, come ad esempio il tonno, oppure il semplice pesce lesso, come salmone o rana pescatrice.

latticini sono alimenti che alcuni gatti adorano. Fondamentale sarà ricordare, però, che questa categoria alimentare va consumata con moderazione in quanto potrebbe apportare problemi digestivi al micio.

Tra gli alimenti preferiti dai nostri amici abbiamo lo yogurt, preferibilmente al naturale e i formaggi più duri, saporiti e grattugiabili. Per quanto riguarda il latte, è bene ricordare che nel caso di cuccioli l’alternativa ideale è l’acquisto di soluzioni in polvere specifiche per gatti, sempre per evitare difficoltà digestive.

Farinacei e cereali per gatti

Nell’ambito dei farinacei e dei cereali, i nostri amici a quattro zampe vengono spesso stuzzicati da alcuni sapori, come ad esempio i biscotti, di cui si raccomanda sempre l’acquisto di prodotti per animali; la pasta, che deve però essere priva di qualsiasi condimento; e infine il riso, perfetto nel caso in cui il nostro amico peloso abbia avuto problemi intestinali o digestivi. Le salse vanno sempre evitate, poiché potrebbero essere molto pericolose per la salute.

Oltre ai cibi prediletti dai gatti, è bene poi ricordare che esistono alimenti altamente tossici per loro, che vanno assolutamente eliminati da qualsiasi dieta. Tra questi ricordiamo: uova crude, cipolla, aglio e erba cipollina, uva, uvetta, caffè, tè e il pericolosissimo cioccolato, un alimento che può causare episodi di avvelenamento alla sostanza della teobromina.

L’alimentazione dei nostri amici felini è uno degli aspetti più importanti per garantire loro una qualità alta della vita. Ciò che un gatto mangia determinerà in gran parte anche il suo stato di salute e la prevenzione di importanti patologie. Diventa quindi fondamentale elaborare una dieta che sia equilibrata in quantità e qualità e che possa rispettare i suoi gusti.