Fai una buona donAzione

Allergico da sempre alla carità cristiana, rivolgo a tutti i lettori de Ilrestomancia un appello importante per la sopravvivenza della Testata e di tutte le iniziative che portiamo avanti convinti che non siamo soli. Se ci vogliamo bene. E facciamo cose utili concrete e intelligenti.

Da tempo tanti amici, giornalisti, intellettuali, ambientalisti, creativi, operai, medici, naturopati, agricoltori, botanici, agronomi e giovani ricercatori contribuiscono come possono per la riuscita del nostro progetto, che è poi la riuscita di tanti progetti: riconversione biologica di terreni, assistenza psichiatrica per chi ne ha bisogno, rafforzamento di attività sui diritti umani, formazione per gli immigrati rifugiati, inchieste contro sfruttamento di esseri umani e pedofilia.

Come forse qualcuno sa, da mesi abbiamo deciso di non portare più la nostra frutta esclusiva certificata bio Made in sud sui mercati controllati per gran parte da organizzazioni che più o meno consapevolmente disorientano i consumatori e a volte favoriscono malcostume, malaffare e criminalità organizzata. Così le piante da collezione per frutteti, giardini, balconi e orti botanici sono ferme nella nostra sede a Roccasecca (Fr) vicololo Paolozzi 25.

Tutto questo ovviamente ci fa onore, ma ci ha spezzato le gambe. Siamo preoccupati per gli agronomi, i ricercatori dell’Università di Pisa e gli agricoltori che per noi operano nel Lazio, in Sicilia e in Basilicata.

Anche i trasformati meravigliosi come succhi di frutta, biscotti, olio evo e agrodolci hanno avuto un freno, anche se molti vengono a ritirarli direttamente in magazzino. Perché, considerando la bontà dei prodotti, molti non vogliono farne a meno.

C’è insomma tanto dietro questo piccolo grande sito. Che non a caso si chiama Ilrestomancia. Titolo che non fa solo il vezzo alla storia del Resto del Carlino per ribadire che le nostre radici affondano al giornalismo storico inteso come bene pubblico, ma anche per suggerire a chi partecipa che quei pochi euro che investono dopo aver apprezzato un articolo o una notizia sfuggita alle cronache può favorire tanta gente che si fa un gran mazzo per far bene, e far possibilmente, star bene tutti.

Pregate quindi per me. Non in parrocchia, ma con click di qualche euro con Paypal o con la carta di credito.

Vedrete che un sorriso vi accompagnerà tutto il giorno. Se funziona ditelo ai vostri amici più carini e intelligenti. Sì, perché bisogna essere intelligenti, molto intelligenti, per credere alle favole. Che cambiano il mondo.