Norcia, nuove scosse di sapori

Nero Norcia torna in centro storico e dà il segno di una realtà che riparte a poco più di due anni dal sisma che ha colpito il centro Italia e ferito la città nursina. La 56esima edizione della mostra mercato del tartufo nero pregiato di Norcia e dei prodotti tipici si ripropone nell’arco di tre weekend ed è in programma dal 22 al 24 febbraio, 2 e 3, 9 e 10 marzo. Circa 80 gli stand di eccellenze agroalimentari, dislocati tra Porta Romana, piazza san Benedetto e oltre Porta Ascolana fino a via della stazione, in cui il tartufo nero pregiato e le ‘norcinerie’ saranno i grandi protagonisti. La manifestazione è sostenuta dal Gal Valle umbra e Sibillini, associazione partner nell’organizzazione dell’evento (Psr per l’Umbria 2014-2020 Misura 19.3 l’Europa investe nelle zone rurali). “Questa edizione – ha commentato il sindaco di Norcia Nicola Alemanno – cade in un anno particolare per la nostra comunità. Dopo gli eventi sismici del 2016 e la risposta di carattere e orgoglio che la città ha dato si rende oggi necessario iniziare a vedere la strada per la ripartenza e il futuro, il disegno della nuova città. Oggi annunciamo con la gioia nel cuore questo ritorno in centro storico, la mostra mercato si riappropria dei suoi spazi”.

Nel segno della sua storia, Norcia riallaccia in questa edizione il dialogo con la società sportiva Perugia calcio che ha dato il patrocinio all’evento, a suggellare dunque il ruolo che la città di San Benedetto ha ricoperto come sede privilegiata dei ritiri estivi precampionato della squadra.

A inaugurare la kermesse a Porta Romana sarà il sindaco di Norcia Nicola Alemanno insieme Maurizio Marello, sindaco di Alba, stretta in un simbolico gemellaggio con la città nursina. Nel primo weekend, sabato 23 febbraio alle 15, l’accensione della fiaccola benedettina, che si terrà nella navata principale della Basilica di san Benedetto “nella quale – ha commentato Alemanno – si potrà finalmente rientrare per questa occasione”. Nero Norcia riacquista dunque la sua sede tradizionale e torna ad animare i vicoli e le piazze della città.