Bacco a domicilio? Irresistibile

Winelivery, azienda e-commerce che consegna in 30 minuti vini e altri alcolici a domicilio, si avvicina alla chiusura del suo terzo round di crowdfunding avendo già superato 1,1 milioni di raccolta attraverso la campagna su CrowdFundMe. Dopo i risultati del 2018 (+500% di fatturato rispetto al 2017), Winelivery diventa la start-up retail con il maggior numero di soci in Italia e inizia questo 2019 con più di 450 soci e quasi 1,7 milioni di investimenti totali ricevuti in poco più di un anno attraverso la modalità crowd.

“Siamo pronti per questo 2019 in cui vogliamo mantenere il nostro trend di crescita, continuando a consolidare la nostra posizione di leadership in questo mercato – ha dichiarato Francesco Magro, Ceo e fondatore – Il mercato del vino è in continua crescita e la porzione del delivery, ossia il vino consegnato a domicilio, mostra dati più che incoraggianti non soltanto in Italia, ma in tutta Europa”.

Nata a Milano nel 2016, Winelivery ora si trova già su cinque piazze italiane, si sono infatti aggiunte le città di Torino, Bologna, Bergamo e ad ottobre 2018 anche Firenze grazie alla collaborazione con Signorvino. Grazie ai fondi raccolti la startup prevede di aprire nella Capitale e mettere le basi per aprire all’estero, precisamente a Monaco di Baviera per poi chiudere un 2021 con un totale di 25 città servite. (askanews)