Agrumi, invasione turca

L’export di agrumi turchi viaggia a ritmo spedito. A febbraio le esportazioni hanno fatto registrare numeri di tutto rispetto, a partire dai limoni, inviati oltreconfine per 70 mila tonnellate, con +35% a volume e +42% a valore rispetto allo stesso mese del 2017.

Ma sono gli easy peeler ha registrare l’impennata maggiore con un aumento a valore addirittura del 98%. In totale sono 233 mila le tonnellate di agrumi esportate a febbraio.

La Russia è il principale acquirente di limoni, pomelos e easy peeler, mentre l’Iraq ha importato la metà delle arance. L’Arabia Saudita è più indietro, mentre un ruolo meno rilevante hanno Romania, Polonia, Ucraina e Serbia. L’unico Paese europeo tra i primi cinque è l’Olanda, che rappresenta il 7% delle esportazioni totali.