Il “sergente di ferro” dice stop ai cibi grassi

 

Antonio Conte come Pep Guardiola. Un paragone sicuramente improprio in termini di schemi, tattica e visione di gioco. Non però se si discute di mentalità vincente, che passa per entrambi i tecnici dalla…dieta. Proprio come l’allenatore del Manchester City, anche quello del Chelsea ha cominciato a prendere le “misure” ai suoi giocatori. I chili di troppo non sono ben accetti, meglio fisici asciutti e scattanti. Quindi ecco dettate le regole: basta pizza, bevande zuccherate, ketchup e salse varie.
ECCO IL MENÙ — Conte ha deciso: a tavola non è più permesso sgarrare. I giocatori del Chelsea, di ritorno sul campo di allenamento da tre settimane di tour, hanno scoperto l’amara novità una volta arrivati in mensa. Dal menù sono sparite tutte le bevande ricche di zuccheri e le salse di ogni genere. Le pizze del dopo partita – “previste” nel pre Conte – non sono più consentite. I condimenti? Ok sale e pepe, via libera all’aceto balsamico e all’olio d’oliva. Mangiare prima della gara è necessario, ma non di certo uova, pasta e cereali come in passato, solo insalata e pollo. Il tecnico ritiene l’alimentazione la chiave del successo di una buona preparazione e ha scelto per questo motivo di rimuovere tutti i prodotti che potrebbero non portarne benefici.
E GUARDIOLA? — L’ex ct della Nazionale la pensa dunque come Pep, che solo pochi giorni fa si è imposto con il suo regime. Vietate le bevande zuccherate, la pizza e i cibi grassi. I giocatori del City saranno pesati per verificarne lo stato di forma e chi si presenta in sovrappeso non potrà allenarsi con il resto dei compagni. I sergenti di ferro si fanno sentire.