Il 22 aprile torna la Giornata mondiale della Terra

Eventi culturali, concerti e spettacoli dal vivo, DJ Set a cura di Radio2, cinema nel parco, villaggio dei bambini, giochi, animazioni e laboratori della natura, planetario gonfiabile ed esperimenti scientifici, stand ristorazione, pic-nic e mercati degli agricoltori italiani, attività sportive all’aria aperta e decine di ospiti. Giunto alla sua terza edizione, il Villaggio per la Terra, allestito a Roma in occasione dell’Earth Day, sarà ricco di appuntamenti e importanti novità.

Oltre ai temi classici della tutela ambientale, saranno affrontate questioni ormai strettamente legate al tema della sostenibilità quali la legalità, la partecipazione civica, la fuga di milioni di migranti dalle proprie terre. La manifestazione è frutto di una stretta collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e con l’istituto INDIRE, con Roma Capitale, coinvolti in numerose iniziative legate al tema dell’Educazione Ambientale. Per “l’alto contenuto educativo” e il forte coinvolgimento delle fasce giovanili nell’Edizione 2016 dell’Earth Day” – anche grazie ai progetti finanziati dal programma Erasmus Plus – l’Onorevole Silvia Costa, Presidente della Commissione Cultura, Istruzione e Sport del Parlamento Europeo, ha voluto manifestare il pieno appoggio all’iniziativa e garantire la sua presenza nelle giornate del Villaggio.

L’iniziativa assume quest’anno un significato molto particolare: la data della 46a Giornata Mondiale della Terra è stata infatti scelta dal Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon per la ratifica dello storico accordo sul Clima di COP21 siglato lo scorso dicembre a Parigi nonostante i drammatici sconvolgimenti prodotti dagli attentati terroristici.

Ph Paolo Cipeiani