Dai social il saluto dei fan a Lucio Dalla

“Ciao Lucio, ci manchi”. “Svegliarsi a Bologna oggi, passeggiare in Via D’Azeglio e sperare di incontrarti di nuovo”. Tanti i messaggi dei fan di Lucio Dalla scomparso all’improvviso tre anni fa a Montreaux, in Svizzera, dove era impegnato in una tournée europea. Scorrono uno dietro l’altro sui social network, come scritti su un grande libro dedicato al cantautore bolognese che il 4 marzo avrebbe compiuto 72 anni. I più lo ricordano con le sue stesse espressioni, con le parole prese dalle sue numerosissime canzoni.

“‘Il pensiero come l’oceano. Non lo puoi bloccare. Non lo puoi recintare’. Son passati già 3 anni. Quanto ci manca”, scrive un fan su Twitter. “Te voglio bene assai ma tanto tanto bene sai è una catena ormai che scioglie il sangue dint’ e’ vene sai”, scrive un altro. E ancora: “con grandi ali prese la luna tra le mani, tra le mani e volò via e volò via era l’uomo di domani”. “Sarà diversa bella come una stella sarai tu in miniatura ma non fermarti voglio ancora baciarti chiudi i tuoi occhi…”. Il saluto al maestro, che ha sfiorato i 50 anni di carriera artistica, è tacito: è la sua stessa musica a rendergli omaggio. Così, insieme al messaggio scritto, le pagine social (#dalladay) si riempiono di video con i brani dell'”indimenticabile” Lucio Dalla.

Ogni anno dal giorno della scomparsa, 1° marzo 2012, gli amici e colleghi ricordano Dalla con diverse iniziative. Quest’anno si spalancheranno al pubblico le porte della casa dell’artista in via D’Azeglio, a Bologna. La sua casa diventerà una ‘wunderkammer’ dell’immaginazione, un susseguirsi di innumerevoli storie, visive, musicali e di parola, raccontate dai grandi protagonisti del mondo culturale e artistico contemporaneo. L’evento, promosso dalla Fondazione Lucio Dalla, è in programma da domani fino al 4 marzo prossimo.

Domani sempre a Bologna sarà possibile anche vedere al Cinema Odeon (ore 21) “Senza Lucio”, il docu-film di Mario Sesti realizzato attraverso gli occhi di chi gli è stato più vicino negli ultimi 10 anni: Marco Alemanno. Prodotto da Erma Production e distribuito da Unipol Biografilm Collection – I Wonder Pictures, il film uscirà in più di 160 sale italiane.