Cenare al buio con l’aiuto del cameriere non vedente

Cenare al buio, tirando a indovinare le pietanzeCol gentile aiuto di camerieri non vedenti. Accade nel ristorante parigino Dans le Noir, progetto della società Ethik Investment per l’integrazione dei disabili, che in 10 anni ha visto entrare nelle sue sale più di un milione di clienti. Il locale, gestito per il 50% da personale con disabilità, è la dimostrazione che senza aiuti né sovvenzioni di alcun tipo ma col semplice lavoro dei dipendenti, è possibile guadagnare come in qualsiasi altro esercizio commerciale. Qui, i clienti affrontano la sfida di mettersi per qualche ora nei panni di chi è affetto da un deficit visivo, impegnandosi a superare l’impatto iniziale del buio totale per immergersi poi pienamente in questa esperienza sensoriale. Che è prima di tutto un’esperienza del cuore. Annalisa Lista (West)