Ue, la ‘pescabivona’ conquista l’Igp

La pescabivona conquista una nuova Indicazione geografica protetta (Igp) per l’Italia e con la sua registrazione entra ufficialmente a far parte della lista di oltre 1200 prodotti protetti dall’Unione europea contro imitazioni o falsi. Con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Ue si chiude l’iter che ratifica a livello comunitario che la pesca a polpa bianca, prodotta a Bivona, in provincia di Agrigento, e in altri comuni limitrofi della zona dei Monti Sicani, è diversa da ogni altro frutto della stessa tipologia, prodotto in qualunque altra zona.

Alla pesca bivona, appartengono i quattro ecotipi: murtiddrara, bianca, agostina e settembrina. 
Il regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione.