È la festa dell’oro giallo della Costa d’Amalfi. L’associazione “Scugnizza”, con il patrocinio del Comune di Maiori, d’intesa con il Consorzio di tutela del limone Costa d’Amalfi IGP, organizza questo evento nato con l‘intento di promuovere e valorizzare il prodotto di punta dell’enogastronomia della Costiera amalfitana: il limone sfusato.

La manifestazione si snoderà, il 30 agosto, su diverse direttrici coinvolgendo il maggior numero possibile di persone, residenti e turisti. La giornata avrà inizio con un convegno curato dal Consorzio di tutela e denominato “Il limone d’Amalfi, usi, virtù e salvaguardia del territorio”, a cui parteciperanno gli esponenti del Consorzio guidato da Sal De Riso, esperti del settore agroalimentare e coltivatori. La serata continuerà nella suggestiva cornice della piazzetta di S.Pietro a Maiori, da dove partirà il percorso enogastronomico tutto a base di limone, l’”Oro della Costa”.

Dalla piazzetta, attraversando le suggestive scalinate che portano al Castello di S.Nicola de Thoro Plano, sarà possibile degustare tutta una serie di piatti tipici caratterizzati con l’inimitabile essenza del limone: dal risotto al limone al pesce locale marinato, dalla scamorza dei Monti Lattari cotta nelle foglie di limone, al sorbetto e ai dolci tassativamente al limone.

Il percorso sarà animato da scene teatrate riprese dalla vita rurale della storia locale maiorese e, in particolare, dalla vita dei coltivatori e delle trasportatrici, con l’interpretazione degli attori dell’Associazione “Atellana”. La serata si concluderà con musica e danze nello scenario spettacolare del castello di S.Niccolo’ de Thoro Plano che domina dall’alto Maiori.

Gli organizzatori del “Lemon night” per andare incontro alle esigenze di quanti sono intolleranti al glutine, proporrà tutte ricette “gluten free” e per questo ha ricevuto il patrocinio dell’”Associazione Italiana Celiachia”. Inoltre, certi che l’attenzione per l’ambiente sia elemento fondamentale e imprescindibile per lo sviluppo della comunità e che la tutela del prodotto limone e di tutta la filiera produttiva sia un tassello importante per la salvaguardia del territorio, la manifestazione sarà caratterizzata da “rifiuti zero” e cioè saranno utilizzate unicamente stoviglie lavabili o compostabili, acqua e bibite alla spina o in vetro eliminando completamente l’uso di plastiche e prodotti non recuperabili.

Antonella Petitti (Rosmarino News)