Per la prima volta il massimo riconoscimento, le Tre Forchette, del Gambero Rosso va al ristorante La Trota di Rivodutri (Rieti) dei fratelli Serva, che propone la specialità di territorio, il pesce di fiume. Maurizio Serva, a Roma per la cerimonia di premiazione alla Città del gusto, esprime ”soddisfazione per questa rivalutazione di una tradizione gastronomica finora dimenticata” e promette di non montarsi la testa.

”Rimaniamo tranquilli, con i piedi per terra – parla anche a nome del fratello Sandro – e poi per noi stare vicini al fiume non è stata una scelta. Siamo nati in questo paesino di 200 abitanti e non sapremmo pensarci altrove. Come cuochi siamo fuori dagli schemi, non inseguiamo mode. Da noi arriva solo turismo enogastronomico, e i clienti ci vogliono bene perché arrivano anche da molto lontano. Siamo soddisfatti di questo percorso che è stato faticoso ma fino a un certo punto, perché facciamo quello che ci piace. Non abbiamo mai pensato alle stellette ai premi ma alla felicità dei nostri clienti. Che più di tutto ci chiedono la carpa, un pesce abbastanza difficile perché di fondale e spinoso ma ci sta dando soddisfazioni. Per una proposta gastronomica a base di tinche, coregoni, trote e anguille, che ha dei fan quattro stagioni”.