Senza casa, ma con una radio a disposizione

Una cantante guineana in esilio, un italiano separato, una donna venezuelana maltrattata e uno spagnolo sfrattato. Sono solo alcuni dei protagonisti di Con la casa en la mochila (“Con la casa nello zaino”). Un’originale trasmissione radiofonica settimanale condotta a Saragozza da un gruppo di sei senzatetto che le circostanze della vita hanno portato a vivere tra le strade della cittadina iberica. Ognuno di loro ha un passato interessante alle spalle – laureati, cantanti, piccoli imprenditori – prima di finire a dormire sotto un ponte o su una panca di legno. Ogni domenica, però, seduti intorno al tavolo circolare dello studio di registrazione con indosso microfono e cuffia si trasformano in collaudati artisti. C’è chi canta, chi racconta storie e aneddoti delle strade della città, chi seleziona le musiche per gli ascoltatori. Per questa galassia eterogenea di persone il programma rappresenta una motivazione importante. Sono giunti alla 39° puntata e non hanno alcuna intenzione di smettere.

Fonte: Ivano Abbadessa (West). Foto (casa bolognese di Lucio Dalla): Gabriella Raffaelli