salute-detenutiLa percentuale dei detenuti nelle carceri italiane che hanno almeno una patologia è altissima e si aggira tra il 60% e l’80%. In particolare, malattie infettive (48%) e disturbi psichiatrici (32%). Alto anche il tasso di tossicodipendenza: in media oltre 300 casi ogni 1.000 reclusi. Questi alcuni dei dati illustrati dalla SIMSPE (Società Italiana di Medicina e Sanità Penitenziaria), durante un convegno che si è appena tenuto a Roma. Nel corso del quale, gli operatori sanitari penitenziari hanno illustrato il quadro attuale della salute nelle nostre prigioni, così come emerge da numerosi studi condotti sul tema e come appare agli occhi di chi opera “sul campo”.

Roberta Lunghini (West)