Da un’alleanza anglo-siciliana nascono le vacanze “estreme” per i diversamente abili. Un’idea di Seable UK e L.I.F.E. onlus, per garantire il diritto ad un turismo accessibile,  in terra italiana, che non dimentichi avventura e divertimento. Tante le attività messe a disposizione di persone con disabilità motorie e sensoriali. Da escursioni sull’Etna a percorsi naturalistici e gastronomici tra i panorami di Taormina, passando per laboratori sensoriali alla scoperta dei procedimenti di fabbricazione dell’olio d’oliva, fino alla pesca. Ma non solo. A disposizione degli speciali turisti, infatti, ci saranno anche gite 4×4 tra i paesaggi dell’isola, percorsi tattili di archeologia e biologia marina e 5 giorni di immersioni subacquee tra i fondali del Mediterraneo. Un programma da record o, meglio, due. Considerato quello in immersione conseguito da LIFE e Benedetta, la prima sub non vedente scesa ad una profondità di 41 metri nel 2007, e il Guinness di Martino nel 2009, primo paraplegico sceso sui fondali fino a 59 metri. Paola Battista (West)