La crisi occupazionale travolge i centri francesi per l’impiego. Secondo un recente sondaggio realizzato dall’IFOP, infatti, solo il 10% dei cugini d’Oltralpe confida nel “Pôle Emploi” per trovare un lavoro. Un vero tracollo rispetto al 1975, quando la percentuale toccava quota 67%. Non bastasse, attualmente solo il 32% dei francesi conta su queste strutture per informarsi sulle possibilità di lavoro e solo il 21% vi si rivolge per consigli e orientamento professionale. Aria di bufera e totale sfiducia soprattutto tra i disoccupati, che paradossalmente credono ancora nell’ufficio di collocamento solo nel 6% dei casi. “Clementi” solo i dipendenti pubblici, fiduciosi nel 28% dei casi, contro il 20% dei privati.

Paola Battista (West)