Lavoro, San Ranieri facci la grazia

092_ponte.jpg_2047778138A Pisa, è corsa ad accendere i lumini. Non solo per essere protagonisti di una festa di lunga tradizione come la Luminara di San Ranieri del 16 giugno, omaggio al Patrono della città, ma anche per trovare un’occasione di lavoro. Si sono presentati in 800, infatti, alla selezione lanciata dall’agenzia per il lavoro Openjobmetis, che quest’anno ha ricevuto l’incarico di ricercare addetti proprio all’accensione dei lumini. Tanti sono i curricula arrivati, in un paio di settimane (il termine per l’invio era il 6 giugno), alla filiale di Pontedera, una delle 120 operative in tutta Italia. I ‘posti’ disponibili, però, per questa singolare mansione, erano non più di 130.
7777777Giovani studenti, lavoratori part-time o disoccupati, di tutte le età ma con un picco fra i 18 e i 30 anni, hanno approfittato di quest’occasione per partecipare alle celebrazioni di San Ranieri da spettatori e lavoratori. Le candidature sono arrivate da ogni area della Toscana, con una prevedibile concentrazione su Pisa.

Per l’addetto all’accensione di lumini, almeno in questo caso, l’impegno richiesto è di 6 ore di lavoro: dalle 15,30 alle 21,30. Suddivisi in 4 gruppi di lavoro a presidio di quattro aree differenti, accenderanno e predisporranno i lumini sui telai da passare agli operatori comunali, che a loro volta si occuperanno di appenderli agli edifici. Non sono stati richiesti particolari requisiti, se non la disponibilità nelle ore di lavoro indicate e la serietà nello svolgimento del proprio compito.
122121213
“Le attese rispetto alle candidature ricevute erano alte. Sappiamo che la festa di San Ranieri è molto sentita a livello cittadino, ma non ci aspettavamo un tale successo.

Moltissimi giovani si sono fatti avanti, forse gli stessi per i quali trovare lavoro oggi non è così semplice”, comenta con Labitalia Elena Giorgi, responsabile area Toscana per Openjobmetis.

“Noi diciamo sempre – sottolinea – che è bene cogliere ogni occasione per fare esperienza. Anche quelle che sembrano meno significative, infatti, possono essere un modo per imparare sempre qualcosa in più. Mettersi in gioco è il primo passo e solo dopo aver fatto il primo è possibile farne altri. Con l’arrivo dell’estate si arricchisce il bouquet di occasioni legate a sagre, festival, eventi cittadini: le agenzie per il lavoro, anche in questi casi, possono sicuramente essere di aiuto nel far incontrare la domanda e l’offerta di lavoro”.

luminarapisa12La festa della Luminara di San Ranieri, molto sentita dai pisani, è diventata una vera e propria attrazione per turisti da ogni parte del mondo ed è fra le candidate a entrare nella lista di Unesco dei beni immateriali dell’Umanità.

Uno dei momenti più attesi è proprio l’accensione dei lumini sui lungarni della città. I lumini di cera, circa 70.000 in tutto, vengono prima disposti su strutture verniciate di bianco, i cosiddetti ‘telai’, per poi essere accesi e appesi alle strutture architettoniche che affacciano sul fiume. Il gioco di luci fra gli edifici illuminati e i riflessi in acqua è davvero suggestivo, mentre i telai appesi restituiscono l’effetto della biancheria stesa.

Luminara e San Ranieri, istruzioni per l’uso
Video:
atttualità e storia
Palio di San Ranieri
Confermata l’edizione in notturna: tutti gli equipaggi

Foto d’apertura: Paolo Cpriani

Fonte: Adnkronos