Novara di Sicilia inaugura l’estate

333311111L’appuntamento è per sabato 22 giugno: si fa “Festa della Tosatura”. L’iniziativa, promossa dall’Associazione “Uniti per la Valle di San Marco”, intende promuovere le tradizioni del territorio e valorizzare gli “antichi mestieri” come patrimonio di esperienze, professionalità e cultura.  Sono sempre più numerosi i lavori che, incalzati dalle moderne tecnologie, devono cedere il passo ad altre attività produttive, e l’abbandono delle antiche attività lavorative sta provocando un danno culturale incalcolabile, oltre a quello economico, compromettendo l’economia dei piccoli centri. L’intento è  mostrare come le antiche maestranze possano ancora rappresentare occasione di lavoro offerta alle nuove generazioni.
limaraDurante la giornata, i visitatori potranno osservare le fasi principali della Tosatura tradizionale degli ovini con una dimostrazione pratica, assieme a questo, anche un momento per la preparazione della ricotta, della tuma e del maiorchino; a seguire, le degustazioni.
2222Si potranno assaggiare la ”Pasta alla curatta” preparata con sugo di carne di pecora e condita con ricotta grattugiata, la pecora arrosto, accompagnata da un buon vino locale, e in serata, la festa continuerà con i balli locali intrattenuti da alcuni componenti del gruppo folkloristico.

1L’economia Novarese in larga parte, è ancora fondata sulla pastorizia: gli ovini grazie ai pascoli di alta qualità delle campagne producono un latte di alto livello che, successivamente, viene lavorato dai pastori. Tutto ciò che ruota attorno alla pecora è ricco di valenze e significati culturali tipici della tradizione pastorale Siciliana.

Leggi anche: La pastorizia tradizionale in Sicilia

Foto d’apertura: Gabriella Rafaelli