Tutto quello che sai sul limone è… poco

Il Limone, che può raggiungere i 6 metri di altezza, è un albero appartenente al genere Citrus e alla famiglia delle Rutaceae. Con il termine Limone viene anche denominato il suo frutto che può essere considerato il più ricco in assoluto in fatto di proprietà terapeutiche e, proprio per questo motivo, fin dall’antichità, veniva considerato una sorta di “panacea per tutti i mali”.  La prima descrizione del Limone a noi giunta risale all’epoca di Roma dove appare in alcuni dipinti di Pompei. Sembra che il primo agrume del mondo romano sia stato il cedro, ben noto tra i Romani come “Pomo di Persia”. Un’altra descrizione del Limone, introdotto dall’India due secoli prima, appare in scritti arabi del XII secolo. In Europa, invece, la prima coltivazione del Limone si fa risalire intorno al X secolo in Sicilia e cinque secoli dopo sulla riviera ligure.

Proprietà e benefici del Limone

Il Limone è un potente antisettico e battericida ma anche un importante rafforzante del sistema immunitario. Il Limone previene l’aterosclerosi, i reumatismi e diverse forme di artrite. Molto importante è anche la sua funzione curativa nel combattere le infiammazioni, soprattutto quelle che interessano il cavo orale: è ottimo quindi per la cura di gengiviti, di afte, di otiti, di faringiti e di laringiti. Il Limone ha proprietà depurative e disintossicanti dell’organismo: la sua assunzione, a digiuno, aiuta a regolarizzare l’intestino. Oltre all’intestino, anche fegato e pancreas trovano beneficio dall’assunzione del Limone: per il primo combatte il sopravvenire dell’ittero, per il secondo previene la formazione di calcoli. Ha benefici sul sangue, favorendone la fluidità, sullo stomaco, favorendo la digestione, sulla testa, prevenendo emicranie e cefalee, sui reni, ostacolando la formazione di calcoli, sulla pelle, combattendo dermatiti, herpes e verruche. L’elenco degli effetti benefici del limone sarebbe ancora lungo anche se quelli principali sono stati esposti. Terminiamo quindi questa lunga carrellata delle proprietà del Limone dicendo che il suo succo è molto utile per dare sapore e rendere più digeribili un gran n umero di pietanze che portiamo sulla nostra tavola, dalle insalate, al pesce, agli arrosti.

Il Limone contiene: vitamina C, diverse vitamine dei gruppi A e B, sali minerali, calcio, fosforo, saccarosio, fruttosio, glucosio, ferro, fosforo, manganese.

Del limone non si butta via niente: sia il succo che la scorza possono essere utilissimi nella nostra vita quotidiana, venendo incontro alle esigenze più disparate, non esclusivamente alimentari. Grazie alle sue proprietà antibatteriche e detergenti, infatti, il limone è un ottimo alleato sia nelle pulizie di casa che nella cura della persona, oltre ad avere un gusto fresco e inconfondibile che lo rende anche un ingrediente ricorrente in ricette sia dolci che salate.

Ecco quindi 22 usi più o meno comuni del limone:

1. Sgrassare le superfici lavabili della cucina

Mentre cucinavate avete sporcato il piano da lavoro con olio e residui di cibo vari ed eventuali? Tagliate a metà un limone, spargete sulla sua superficie del sale e quindi strofinatela sui ripiani da sgrassare, insistendo in modo particolare sulle macchie. Lasciate agire per alcuni minuti e poi asciugate con un telo di cotone.

Fate attenzione a non utilizzare il limone su superfici in marmo o in altri materiali sensibili alle sostanze acide: potreste danneggiarle!

2. Lavare e sgrassare i piatti

Prima di procedere con il lavaggio dei piatti, potete strofinare sulla loro superficie mezzo limone, in modo da sgrassarli. Inoltre, potete utilizzare il limone come ingrediente per un detersivo per piatti fai-da-te, naturale al 100%.

Ecco una ricetta semplice e con pochi ingredienti: prendete 3 limoni e tagliateli in pezzi grossolani, eliminando i semi ma mantenendo la buccia; quindi frullateli con un bicchiere di acqua e 2 cucchiai di sale; versate il composto in una pentola, aggiungete altri 2 bicchieri di acqua e un bicchiere di aceto e portate il tutto ad ebollizione, mescolando poi per dieci minuti. Lasciate raffreddare e riponete il vostro detersivo in un contenitore di vetro per usarlo all’occorrenza.

3. Pulire la caffettiera e la teiera

Un mix di acqua e limone è perfetto per la pulizia di teiere e caffettiere, di cui preserva l’igiene senza comprometterne l’efficienza e senza lasciare residui che potrebbero intaccare il sapore delle nostre bevande preferite.

4. Pulire e deodorare il microonde

Prendete un bicchiere di vetro, riempitelo in parti uguali di acqua e succo di limone e aggiungete un cucchiaino di aceto, quindi mettetelo nel microonde, facendolo andare alla temperature massima per 4 o 5 minuti. Rimuovete il bicchiere (avendo cura di non scottarvi le mani!!!) e asciugate l’interno del fornocon un telo di cotone: il vapore avrà sciolto le eventuali incrostazioni, rendendone più semplice la rimozione.

5. Combattere i cattivi odori in cucina

La buccia del limone è perfetta per eliminare i cattivi odori, soprattutto se avete bruciato qualcosa in cucina e l’aria si è impregnata di fumo. Prendete quindi la scorza tagliata di un limone e bruciatela attentamente in un contenitore in metallo (avendo cura di non appiccare un incendio e di non scottarvi).

6. Pulire e far brillare rame, ottone, alluminio e superfici metalliche

Il limone è perfetto per pulire le superfici metalliche e combattere ruggine e calcare: per questo, strofinate la metà di un limone sulla superficie da detergere e far brillare, per poi asciugarla con un telo di cotone.

7. Tenere lontani gli insetti

L’acidità del limone tiene lontani alcuni insetti. Per questo, una buona soluzione per evitare “intrusioni” è tenere delle fettine di scorza di limone vicino a finestre, porte o piccoli fori nelle pareti di casa. Inoltre, lavare periodicamente il pavimento con un mix di acqua, aceto e limone vi preserverà da fastidiose invasioni di formiche.

8. Pulire i taglieri

Grazie alle sue proprietà antibatteriche, il limone è indicato per pulire e rinfrescare il tagliere dopo aver affettato le verdure: per questo, passatene una metà sulla superficie, insistendo sulle eventuali macchie, e lasciate agire per alcuni secondi. Quindi procedete con un normale lavaggio e asciugate con un telo.

9. Eliminare dalle mani l’odore di aglio, di cipolla e di pesce

Avete trascorso alcune ore a cucinare e non riuscite a togliere dalle mani gli odori? Niente paura! Strofinatele per bene con la metà di un limone, per poi sciacquarle e asciugarle con un telo.

10. Ammorbidire la pelle secca dei gomiti

La pelle dei vostri gomiti è  secca e tende a squamarsi? Provate questo rimedio: ricoprite la superficie di mezzo limone con del bicarbonato di sodio e poi tenetela su ciascun gomito per alcuni minuti, prima di sciacquare e asciugare.

11. Tonificare la pelle del viso

Dopo esservi struccate, immergete un batuffolo di cotone nel succo di limone e tamponate per bene il viso (facendo attenzione a non irritare gli occhi!). In alternativa, potete strofinare le scorze di limone direttamente sul viso, per poi risciacquare.

12. Realizzare uno scrub per la pelle

Il limone è tra gli ingredienti più comuni di diversi tipi di scrub per il corpo fai-da-te. Tra le ricette possibili, eccone una: tagliate la scorza di limone in strisce sottilissime e mescolatele con mezza tazza di zucchero di canna, emulsionando poi con dell’olio di oliva. Ne risulterà una pasta con cui massaggerete delicatamente la vostra pelle bagnata, per poi risciacquare accuratamente.

13. Eliminare i brufoli

Vi siete svegliati e avete scoperto che un brufolo fa in esteticamente capolino sul vostro viso? Versate alcune gocce di succo di limone su un batuffolo di cotone e poi applicatelo sul brufolo per alcuni minuti: l’acidità del limone dovrebbe asciugarlo, aiutandovi a liberarvene più rapidamente.

14. Sbiancare i denti

Il limone aiuta a combattere le macchie gialle provocate da fumo e caffè, anche se, per al sua acidità, non va usato troppo frequentemente. Una volta al mese, versate del succo di limone in un bicchierino, preferibilmente aggiungendo un cucchiaio di bicarbonato, quindi imbevete lo spazzolino e strofinatelo sui denti per alcuni minuti. Il vostro sorriso risplenderà.

15. Schiarire e lucidare i capelli

Il limone dona lucentezza ai capelli, ne esalta i riflessi e, grazie alle sue proprietà astringenti, contribuisce a riequilibrare la produzione di sebo. Per questo, è consigliato per i capelli grassi e non per quelli secchi. Dopo aver lavato normalmente i capelli, versate sulla testa il succo di due limoni, massaggiate delicatamente il cuoio capelluto e quindi risciacquate.

16. Realizzare dei canditi al limone

Come accade per le arance, è possibile candire la scorza di limone per poi utilizzarla come decorazione o come ingrediente di diverse ricette dolci. La procedura non è semplicissima (le scorze vanno bollite più volte in acqua semplice prima di essere bollite a più riprese e in giorni consecutivi in acqua e zucchero), ma se amate il gusto del limone e vi piace mettervi alla prova in cucina, può rivelarsi un ottimo passatempo!

17. Aromatizzare e decorare i cocktail

Tagliate il vostro limone in fettine molto sottili e utilizzatele per rendere ancora più piacevoli le vostre bevande, dai cocktail fino all’acqua liscia o gassata.

18. Far lievitare meglio il Pan di Spagna

Se state preparando una torta, sappiate che aggiungere qualche goccia di limone all’impasto del Pan di Spagna ne favorisce una lievitazione uniforme e ottimale.

19. Preparate una polvere di limone

Tagliate la scorza del limone in striscioline sottili, rimuovendo la parte bianca, e lasciatele essiccare per circa 4 giorni. Quindi polverizzatele in un frullatore o in un macinino: la polvere ottenuta può essere utilizzata per aromatizzare lo zucchero o come componente di ricette gustose e originali.

Suis en attente de la commande par le parisien dans son pharmaciemoniteur.com édition de janvier. Transférez la concoction dans un récipient et laissez, le fondre dans la masse et de faire. Bien fais en sorte de la santé au cours de ces parties.

20. Cuocere meglio il riso

Un trucco per cuocere il riso in modo ottimale, evitando che si attacchi alla pentola e “sbiancandolo”, consiste nell’aggiungere all’acqua di bollitura alcune gocce di succo di limone.

21. Fare addensare le marmellate

Qualche cucchiaino di succo di limone aggiunto durante la preparazione contribuisce a far addensare le marmellate, preservando, nello stesso tempo, il colore naturale della frutta.

22. Preparare delle uova sode perfette

Quante volte il guscio delle uova si è rotto mentre le bollivate? Ebbene, strofinando il guscio con mezzo limone prima di procedere con la cottura non solo lo fa resistere meglio alla bollitura ma rende anche più semplice la sua successiva rimozione.

Leggi anche
Dieci motivi per bere al mattino acqua calda e limone
Bere acqua e limone fa dimagrire?