L’Italia Under 21 si ''mangia'' i leoncini inglesi

Comincia bene l’avventura degli Azzurrini in terra d’Israele. I ragazzi dell’Under 21 di Devis Mangia battono meritatamente l’ostica Inghilterra di Stuart Pearce. Decide la splendida rete su punizione di  Lorenzo Insigne al 79’. Ma non è stato facile avere la meglio sui forti britannici. La gara è stata molto equilibrata, fino alla fine.

Nel primo tempo le occasioni da rete non sono molte: ci prova Florenzi all’11’, ma il suo tiro viene respinto. Poi il difensore Clyne sfiora l’autogol, ma riesce a recuperare in tempo. Al 21’ Insigne calcia al volo fuori, da buona posizione. Il fantasista napoletano ci riprova al 24’: dopo una splendida triangolazione con Immobile (che gli restituisce di testa il pallone), supera il portiere Butland in uscita, ma il suo morbido pallonetto termina a lato di pochissimo.

Nella ripresa segnano gli inglesi: prima viene annullata una rete a Wickham (in fuorigioco), poi va in gol pure Dawson, ma nell’azione Caulker aveva trattenuto Bianchetti. Si rimane sullo 0 a 0. Poi pian piano cresce l’Italia, che mostra compattezza e personalità. Borini (ex Roma, ora gioca nel Liverpool) ci prova due volte nel giro di pochi minuti. Al 77’ la svolta della gara: il neo-entrato Gabbiadini viene atterrato da Clyne, l’arbitro prima fischia il rigore, poi ci ripensa (giustamente) e assegna la punizione dal limite. Va bene lo stesso, perché Lorenzo Insigne disegna una magnifica traiettoria, la palla scavalca la barriera e si infila all’angolino alla destra dell’incolpevole Butland. E’ il gol che decide la gara e rompe il perfetto equilibrio.

Nella gara d’esordio, pari con reti (2-2) tra Israele e Norvegia. I padroni di casa si sono fatti raggiungere nel finale, seppur in superiorità numerica per più di un tempo. Gli scandinavi hanno giocato meglio, creando numerose occasioni da rete (due pali e una traversa, oltre a tanti interventi dell’ottimo portiere israeliano). Alla fine contenti tutti: non dovrebbe essere difficile passare il turno per italiani e inglesi.

I tabellini delle partite

GRUPPO A – Gara 1 (stadio ‘’Municipal’’ – Netanya)

ISRAELE – NORVEGIA 2-2: Biton 16’ rig. (ISR), Pedersen 24’ (NOR), Turgeman 71’ (ISR), Singh 90’ (NOR).

Israele (4-4-2): Kleyman; Dasa, Gotlib, Ben Harush, Twatha; Kalibat, Kabha (38’ Krieff), Biton (C) (74’ Zaguri), Golasa; Barouch (57’ Turgeman), Dabbur. A disp.: Yanko, Levi, Altman, Azzam, Davidzaza, Levy, Sallalich, Vahaba, Verta. All. Luzon.

Norvegia (4-3-3): Nyland; Elabdellaoui, Berge, Strandberg (C), Hedenstad; Eikrem, Johansen, Konradssen (76’ Singh); de Lanlay (46’ Linnes), Pedersen, Berget (76’ Nielsen). A disp.: Ostbo, Kongshavn, Ibrahim, Kastrati, Rogne. All. Skullerud.

Arbitro: Pawel Gil (POL). Note: recupero 2’ + 4’. Ammoniti: Kalebat, Barouch e Golasa (ISR), Konradsen (NOR). Espulso Hedenstad (NOR).

GRUPPO A – Gara 2 (stadio ‘’Bloomfield’’ – Tel Aviv)

ITALIA – INGHILTERRA 1-0: L. Insigne 79’ (ITA)

Italia (4-4-2): Bardi; Donati, Bianchetti, Caldirola (C), Biraghi; Florenzi, Marrone (’87 Rossi), Verratti, Insigne; Borini (78’ Destro), Immobile (60’ Gabbiadini). A disp.: Colombi, Leali, Capuano, Regini, Bertolacci, Crimi, Sansone, Paloschi, Saponara. All. Mangia.

Inghilterra (4-2-3-1): Butland; Clyne, Caulker, Dawson, Robinson; Lowe, Henderson (C); Redmond, Shelvey (75’ Mc Eachran), Sordell (65’ Chalobah); Wickham (82’ Delfouneso). A disp.: Ruud, Steele, Smith, Wisdom, Lees, Zaha, Lansbury. All. Pearce.

Arbitro: Antony Gautier (FRA). Assistenti: Brandner (AUT) e Pozzi (SUI). Quarto arbitro: Zhuk (BLR). Assistenti arbitrali aggiunti: Delferiere (BEL) e Munukka (FIN).

Note: recupero 1’ + 3’. Ammoniti: Bianchetti e Insigne (ITA), Lowe e Clyne (ENG).

Prossimo turno (8 giugno): Inghilterra-Norvegia (ore 18.00), Italia-Israele (ore 20.30).

Oheisessa taulukossa ” 1 on kerrottu veren glukoosiarvojen lisää täällä viitearvot. Koska nämä valmistajat eivät ole samanlaiset kustannukset, ne voivat myydä tuotetta huomattavia alennuksia. Suurimmat havaitut plasmakonsentraatiot saavutetaan 1 – 1 minuutin tai keskiarvon 1 minuutin kuluttua suun kautta annettavasta annoksesta paastossa.