La duchessa starebbe mangiando cibo indiano ricco di spezie per stimolare la nascita del ‘royal baby’, che secondo i calcoli è attesa per il 13 luglio. E’ quanto rivelano i siti del Daily Mail e Daily Star. Secondo i giornali nelle ultime settimane Kate è andata diverse volte in un negozio di alimentari a Bucklebury, Inghilterra centrale, dove abitano i suoi genitori, e la proprietaria, Hash Shingadia, le avrebbe preparato il piatto indiano da portare via. Si dice, anche se non è provato scientificamente, che alcune spezie o cibi piccanti, possano favorire l’inizio del travaglio.

Nel curry è contenuto il curcumino, un polifenolo che presenta molteplici possibili effetti benefici per l’organismo umano. Malgrado sia di frequente associato dagli occidentali a piatti della cucina indiana a base di carne o pesce, esempi classici gamberi o pollo al curry, molte sono le ricette adatte anche per chi segue una dieta vegetariana. A loro sono dedicati in particolare le koftas (polpettine di verdure) e il dal (uno stufato di lenticchie). Solitamente il curry è ben tollerato anche durante la gravidanza, in particolar modo se l’uso è limitato a un massimo di una o due volte a settimana. Non sono segnalate al momento controindicazioni specifiche e anzi viene in alcuni casi consigliato per stimolare i recettori del gusto e dell’olfatto del feto.