Intramontabile, semplice e veloce da fare: è il vero piatto dell’estate. Con qualche dritta rubata a grandi chef possiamo renderla unica e ancora più buona.  Partiamo dalla classica con olive, pomodorini e mozzarella.

Si mette la pasta a bollire in abbondante acqua salata. Mentre cuoce, tagliate i pomodorini a metà e metteteli in una ciotola. Denocciolate le olive e tagliate a dadini la mozzarella. Scolate la pasta, mettetela sotto l’acqua fredda per velocizzare il raffreddamento e mettetela quindi in una ciotola molto ampia con un filo di olio di oliva.
Aggiungete le olive nere, la mozzarella, il basilico e i pomodorini solo quando la pasta sarà completamente raffreddata. Se volte renderla più intrigante, fate saltare leggermente metà dei pomodorini in una pentola con un filo di olio, un pizzico di sale e pepe  (se non siete certi della qualità del pomodoro versate due gocce di limone): aggiungete i pomodorini ancora tiepidi alla pasta con i pomodorini crudi e creeranno un contrasto particolarmente gustoso.

Potete anche aggiungere a questa pasta un cucchiaio di pesto al basilico, meglio se fatto in casa. Ecco il video di Cambio Cuoco per imparare a farlo.

Per fare, invece,  la pasta fredda “alla checca” bisogna procedere così:
cucinare le mezzepenne in abbondante acqua salata secondo le modalità e i tempi di cottura previsti dalla marca. Nel frattempo sbollentare appena i pomodori e tagliarli a pezzetti. Prendere una padella, aggiungere un filo d’olio e cucinare assieme la melanzana tagliata precedentemente a tocchetti e le zucchine tagliate a rondelle per un tempo di cottura sufficiente. Tagliare ad anelli la mezza cipolla di Tropea.  In un recipiente capiente, unire la pasta scolata a termine della cottura alla cipolla e alle verdure in padella e aggiungere il basilico assieme ad un filo di olio extravergine di oliva crudo. Lasciare raffreddare in frigo. Togliere mezz’ora prima di servire le mezzepenne alla checca dal frigo.