Ristoranti francesi, in arrivo il marchio “fatto in casa”

I ristoranti francesi, che cucinano i loro piatti a partire da prodotti freschi, dovranno poter utilizzare un logo sulla carta del menù, che indichi che sono “fatti in casa” e non sono di produzione industriale. Lo ha annunciato ieri il ministro del Turismo, Commercio e Artigianato, Sylvia Pinel, presentando le dieci priorità del governo di Parigi per il settore della ristorazione, che si prefiggono tre obiettivi, di cui il primo è una miglior informazione dei consumatori e la promozione della qualità nella ristorazione. La proposta del marchio “fatto in casa” si concretizzerà in un emendamento alla legge sulla consumazione, in discussione al parlamento francese.

Comunicato ministro Sylvia Pinel

Foto: Gabriella Raffaelli